Nel mio cielo al crepuscolo

MILANO – Dentro il Parlamento di Atene si discutono le misure di austerità per salvare la Grecia dalla bancarotta, fuori la piazza s’infiamma. In almeno 80 mila sono accorsi a piazza Syntagma, determinati a contestare un eventuale voto favorevole al piano della troika, che ha condizionato il finanziamento di 130 miliardi di euro e il salvataggi dalla bancarotta entro il 20 marzo al rispetto di nuove e più dure misure di austerità.

LA GUERRIGLIA – Nella seconda metà del pomeriggio hanno fatto la loro apparizione i duri del movimento, e la manifestazione, da pacifica che era, si è trasformata in una guerriglia. Organizzati militarmente, passamontagna nero e bombe incendiarie, i black-bloc hanno lanciato bottiglie incendiare e pietre e ingaggiato scontri con la polizia, quest’ultima in assetto antisommossa, che ha sparato gas lacrimogeni. Non è chiaro chi delle due parti abbia dato l’avvio agli scontri. «I gas lacrimogeni hanno raggiunto l’aula…

View original post 417 altre parole

Annunci

3 pensieri su “

  1. Si desidera solo un momento di serenità. Forse è chiedere troppo. Ma quando ciò che ci tocca non ci viene dato, a volte bisogna prenderselo. Quello di cui il mondo ha bisogno, ora, è solo un momento di serenità. Non vuole altro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...