SI SALVI CHI PUO’

Siamo senza scampo.
Cavalli zoppi che scavano nel buio.
Dramma e libello di un mondo
che si dissolve in briciole
tra i disegni del tempo,
nell’ ora del crepuscolo.
E brucia dentro.
Brucia nell’ anima,
calda di umori come imene,
piena di stagioni estive.
Siamo trasparenti come vetro.
In questo vagare morti e non sepolti,
attraversando cattedrali senza virtù,
nuotando nel presente verso il cielo.

Carne pensante, che pascola
su discariche sociali trasformate
in verdi colline di plastica,
malata di miseria,
malata di paura
di marcio albume intellettuale.
Siamo nudi, stanchi e indifesi,
circondati da idoli seduti e assedianti
su troni di paglia,
totem violenti,
che danzano tra elegie in fermento
coi loro sguardi abbaianti e vuoti.
Siamo assuefatti al sacrificio
ai signori
dell’ inganno senza limiti,
intoccabili, assisi
e ottenebranti come sudice
puttane appoggiate al lampione.

Noi giaciamo lì, attorno
restiamo lì, nel labirinto,
prigionieri in quella sala d’ attesa
che è la nostra coscienza.
Perduti
abbracciando l’ ombra della memoria,
la sua geografia fatta di ricordi,
procedure, simboli e bandiere.
Sferzante rassegnazione.
E stiamo immobili
intrappolati nella realtà,
straniti al pari di insetti idioti,
carovane di alberi
antropofagi e senza foglie.
Mutilante lebbra del silenzio
che allaga cervelli sedati,
toxoplasmosi dell’ umanità,
profughi del do ut des
oltre il filo spinato della percezione.

Siamo fragili uccellini in attesa della
morte sul gelido ramo innevato,
sbranati dagli avvoltoi di turno.
E vivere è niente.
Un respiro mai dato,
lento.
Aggrappàti alle parole,
in bilico sul precipizio,
fino alla fine del viaggio.
In cerca di quel sogno che è sostanza,
senso del divenire.

Siamo anche desiderio di risveglio.
Voglia di andare, di essere … liberi
altrove.
Fondersi sull’ ottava nota,
plasmarsi nella quinta stagione
come nuvole colorate. E amen.

Annunci

4 pensieri su “SI SALVI CHI PUO’

    • La notte. E’ la notte che mi manda questi versi. E’ li dentro che prendono forma.
      Io semplicemente li raccolgo, li metto un poco in ordine.
      Sei ritornata, mi fa molto piacere, davvero.
      Ciao Mistral.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...