BARREL

BOTTE 003Chi la possedeva questa botte da 150 litri, la voleva destinare a discarica. Ma … mumble mumble … come si può riutilizzare? E’ combinata proprio male. Ok, si fa una cantinetta per le bottiglie di vino e liquori.

Come prima operazione, si taglia con la molatrice la sezione che costituirà l’ apertura, cioè le due ante. Con la stessa si eseguono i tagli con dischi per ferro anche sui cerchi.
Avendo contenuto vino per tanti anni, si lava con l’ idropulitrice, sia esternamente che internamente. Si lava quindi per diverse volte e con molta attenzione, con una miscela di soda caustica e acqua. Si tolgono le incrostazioni (cavolo erano di 1 centimetro!) con la smerigliatrice. Si rilava con acqua e si fa asciugare fino a che non evapora anche quella assorbita dal legno. Si ripassa la smerigliatrice su tutta la superficie.
Si passa quindi nei punti danneggiati e nelle crepe, della cera di colore uguale o simile al colore scelto per la finitura protettiva. Si aggiunge un fondo in legno tondo alla base e si tampona con della gomma simile a plastilina il bordo. Si smeriglia con carta vetro 120 circa. Si passa una successiva mano di finitura protettiva cerata e poi un’ altra. Nel contempo si smerigliano i cerchi arrugginiti. Si realizzano dei fori nel quale inserire le borchie che hanno solo funzione estetica. Si pitturano le parti di ferro con vernice metallizzata antiruggine per esterni (quella comunemente usata per le cancellate) per due volte. Vanno quindi aggiunte le cerniere, che devono essere abbastanza solide da poter sostenere le ante che, pesano circa 4 chili l’ una e vanno rinforzate con delle fasce di alluminio nella parte interna per tenere unito il fasciame. Si passa a realizzare l’ impianto elettrico collegato ad una anta, cioè quando questa si apre, si accende tramite un interruttore a levetta una lampadina. Si fa passare nel foro del tappo di sughero. Quasi tutto era già in mio possesso: spina, filo bipolare, lampadina, portalampada, compreso il copri lampada, che era in origine un boccale di birra in legno. Si fa quindi realizzare un ripiano in cristallo dal vetraio con le misure esatte del diametro interno, che va appoggiato a dei reggi mensola inseriti facendo attenzione tramite riga a bolla, che siano perfettamente orizzontali e disposti alla stessa altezza. Si potrebbe anche realizzare in legno, ma appesantisce esteticamente tutto il mobiletto. Si inseriscono nelle ante anche i pomelli e i passetti. Con 50 € di spesa, diverse ore di lavoro, la botte che stava per finire fracassata, adesso ha un altra vita.

BARREL 001

 

BARREL 003

 

BARREL 004

Avendo recuperato un’ altra botte da 150 litri e una da 250, già si è pronti per loro nuovi riutilizzi. Con quella da 150 una cassapanca, mentre quella da 250 finirà per essere trasformata probabilmente in un divanetto a 2 posti.

Annunci

7 pensieri su “BARREL

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...