PERCHÉ SOPRAVVISSUTI

Il titolo di questo blog è emblematico e può in alcuni lettori generare fraintendimenti. Ma non ha niente a che vedere, almeno in modo esplicito, con guerre, bombe, catastrofi, terremoti o una ecatombe di qualsiasi genere.

Ma allora DEI SOPRAVVISSUTI a cosa?

A noi stessi, agli altri, ai giorni, al mondo, al quotidiano, a ciò che ci circonda, al freddo dei pensieri, al vicino di casa che al posto dell’ ugola ha una tromba da camion, al tostapane che non funziona, alla macchina in seconda fila lasciata davanti alla nostra da chi poi è andato in vacanza, alla bolletta della luce che sembra di avere in casa una Las Vegas, alla fila all’ Ufficio, alla fame (si, proprio alla fame e, non solo di cibo, ma anche di giustizia, di poesia, di arte, di cultura, di rispetto), alle proprie frustrazioni, quelle degli altri, all’ altrui ottusità, arroganza, prepotenza e viltà. Anche alla violenza del terrorismo.

Tutti oggi si sentono francesi. Tutti con la bandierina blu, rossa e bianca, in mano e nel cuore. Giusto, bene.

Non ho notato nessuno però la settimana scorsa, sentirsi russo quando è precipitato nel Sinai l’ aereo della Metrojet. Cosa è? Non piace forse la bandiera russa? 224 morti esplosi e nessuno si è sentito russo. Mah.

Lo faccio per esorcizzare in modo ironico; ma da alcuni anni, quando le persone care mi dicono -“Ciao! Come stai?”- Ormai conoscono già la risposta: “Sono ancora vivo!”

 

2 pensieri su “PERCHÉ SOPRAVVISSUTI

  1. Mi sento di dover sottoscrivere pure le virgole a questo tuo post. La cosa che più mi stravolge è che sembra che la gente si svegli soltanto adesso: sono più di trent’anni che si va di questo passo. Ma si preferisce far finta di niente. Solo quando ci vengono a prendere a calci nel sedere ci si sveglia… Ah, che distratto! Fino ad ora erano nei mercati, in altri paesi a saltare in aria. Paesi che non hanno la nostra stessa dignità e diritto di vivere…
    Un caro saluto…

  2. Aggiungo al mio post:
    Mettiamo che vendo porte blindate e che sono avido, che ho una mente contorta e anche perversa.
    Per invogliare la gente a comprare le mie porte che faccio? Pubblicità? No, soldi buttati perché se non ruba nessuno non servono a nessuno. Allora mando in giro dei ladri a rubare nelle case della gente. Loro ci guadagnano e anche io. Guarda la gente come compra le mie porte!
    Stessa cosa con il terrorismo. Credo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...