STANZE VUOTE

Rebecca Litchfield

Foto di Rebecca Litchfield

Sembra un cadere
dall’ altro lato dei sogni
che, sento i tuoi occhi.
Guardo le tue parole
perdersi oltre un cielo bastardo,
confuse, nascoste, in agguato
fino a spaccare l’ orizzonte,
tra le carezze della tempesta
e i graffi di un sorriso
nelle notti
sospese nell’ incanto
dell’ Universo.
Scoppia il cuore … booOOM!
D’ improvviso emozione.
Poi, come polvere nel buio,
di un canto senza note
si spengono le pareti.
Si, di sensazioni sanguina
l’ anima,
prima del nulla
in attesa di un orgasmo di Luce.

Annunci

4 pensieri su “STANZE VUOTE

  1. Ciao Walter, complimenti per i tuoi scritti e per il blog.
    Curo la rubrica di Circolo 16 UNA POESIA PER LA SERA. Cerco sul web poeti che esprimano qualità, ricerca, nuove strutture poetiche e li invito a donarmi una o più liriche da pubblicare. Stiamo portando avanti un progetto per la valorizzazione della blog-poesia, convinti che essa possa rappresentare il discorso poetico del terzo millennio e che ancora non sia appieno considerata dai soloni della cultura ufficiale, dalle grandi case editrici, dai celebri premi letterari. Puoi trovarci e vedere che facciamo su http://www.circolo16.com dove trovi anche il modulo per inviarci le tue liriche. Ma le puoi mandarle anche al mio indirizzo natale@kessel.it insieme ad una breve scheda personale. Grazie. Natale Pace.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...