E’ più bellissimissimo.

Per volare non ci vogliono grandi ali, ma tanta immaginazione. Con questa, vai dove vuoi, non inquini, non ti costa nulla e se lo fai con semplicità … è più bello.

E’ più bello perché ti fa tornare bambino. O, malgrado tutto, ti fa rimanere tale.

 

STANZE VUOTE

Rebecca Litchfield

Foto di Rebecca Litchfield

Sembra un cadere
dall’ altro lato dei sogni
che, sento i tuoi occhi.
Guardo le tue parole
perdersi oltre un cielo bastardo,
confuse, nascoste, in agguato
fino a spaccare l’ orizzonte,
tra le carezze della tempesta
e i graffi di un sorriso
nelle notti
sospese nell’ incanto
dell’ Universo.
Scoppia il cuore … booOOM!
D’ improvviso emozione.
Poi, come polvere nel buio,
di un canto senza note
si spengono le pareti.
Si, di sensazioni sanguina
l’ anima,
prima del nulla
in attesa di un orgasmo di Luce.

LO SCOLAPASTA SENZA BUCHI

Sono passati tre giorni dalle elezioni amministrative in circa 1000 comuni sparsi in Italia. Ma non c’ è stato ancora uno che sia uno, che abbia storto un pochino il naso su questa immagine:
FOTO BLASTINGNEWS.jpg
Foto: blastingnews
Cafonaggine a parte, la Legge N° 533 Articolo 2, del 8 Agosto 1977 (ancora in vigore) riguardante disposizioni sulla sicurezza pubblica è chiara e non ammette interpretazioni o arzigogoli:

LEGGE CASCO PAG 1.jpg
LEGGE CASCO PAG 2.jpg
Ma il problema non è costui, che fa della volgare morale ai politiconzoli da strapazzo, che insulta e minaccia rappresaglie contro coloro che non intendono votare la sua setta, perché si sono resi conto che fare solo casino modello bimbominkia, non è Rivoluzione. Il problema è chi avrebbe dovuto dirgli di togliersi quel coso dalla testa, cioè il Presidente di Seggio e, ancor prima, il presidio d’ ordine all’ ingresso del seggio stesso.
Forse tutti costoro erano andati alla toilette, forse pensavano che era solo uno scolapasta senza buchi, chi lo sa …
E i Magistrati? E tutti quelli interessati all’ Ordine Pubblico? Su 60 milioni di italiani, qualcuno di costoro l’ avrà vista questa immagine o il video su una testata giornalistica cartacea, oppure sul Web. Un vice ispettore di passaggio su un social network, una matricola della Polizia Municipale …
Forse anche loro erano andati alla toilette …
Di sicuro l’ Italia se ne è andata a puttane, perché se non ci si accorge di uno che entra in un seggio con il casco in testa, figuriamoci di un matto con dell’ esplosivo in uno zainetto.
Ma si, “chissenefrega”. Vero?

POESIA INANE

balcone inane

Obsoleto e frugale desco
nel giberne è adeso, finitimo
e supino all’ uopo, traveggola
a guisa di cataplasma.
Cogente gaglioffo millanta
pusillanime, sacello al desio.
Mellifluo abbindola
il satrapo claudicante
lapalissiane abluzioni,
simulacro a foggia di nequizia.
Acrostico opinare,
cagione di genetliaco
obnubilante.
Esorna decubito.

– E quindi?
– Sticazzi!