ıqɯɐɹʇs ıʇıs ǝɹʇ oɔɔǝ

˙ıʇʇnʇ ıp ǝɹoılƃıɯ lı oƃuǝʇıɹ ǝɥɔ ollǝnb è oɯıʇln ,l
˙ǝlɐɯ ouuɐɟ uou ǝ oɔsıɹǝɟǝɹd ǝɥɔ ıllǝnb ouos ıʇsǝnb ˙ıɹɹɐzzıq ǝ ıuɐɹʇs ‘ıpɹnssɐ ʞuıl ıp ouǝıd è qǝʍ lıpunto_interrogativo

Ok, visto che non puoi girare il monitor o non pensi di farlo con lo smart, traduco, anzi capovolgo quello che ho scritto sopra:

“Il web è pieno di link assurdi, strani e bizzarri. Questi 3 sono quelli che preferisco e non fanno male. l’ ultimo è quello che ritengo il migliore di tutti.”
Il primo può fare un poco impressione, dovete giocare con il mouse e entrare in 99 stanze. Cliccate quando cambia il cursore.

Il secondo, dolce ma inquietante. Sempre da usare il mouse.

L’ ultimo … non lo so.

http://www.99rooms.com/
http://anasomnia.com/
http://boh.it/boh.htm.

Morto un clochard

La Torre di Babele

cattura

Il mio palazzo sta a ridosso di una delle tante pinetine di Ostia. Una sera, portando a spasso Eddy, il cagnolino di mia nuora, ho scoperto un uomo sotto un albero. Eddy ha abbaiato, lui si è spaventato. La mattina dopo l’ho visto ai margini della pineta, sotto il grande serbatoio dell’Acea. Si era costruito un giaciglio molto “ricco”, c’era pure una carrozzina forse sua o forse trovata chissà dove. Ieri ho letto che quell’uomo è morto. Probabilmente non c’entra il freddo perché  non è ancora una stagione rigida. Magari era malato o magari è morto di fame perché pur avendo scelto il nostro quartiere è sempre stato invisibile. Mai a chiedere elemosina, mai a chiedere niente di niente. Dicono che aveva sessanta anni e quasi sicuramente era ucraino. Il suo destino era segnato da tempo: è scomparso in silenzio, solo, come ha sempre vissuto. Nessuno conosce il suo nome…

View original post 105 altre parole